Moretta, “Commercialisti strategici nella gestione delle crisi d’impresa”

Incontro promosso all’Università Telematica Pegaso sulla responsabilità degli amministratori delle società

0
243

NAPOLI – “Il ruolo dei commercialisti è strategico nella consulenza globale a favore delle piccole e medie imprese anche per lo sviluppo economico- finanziario allo scopo di adottare modelli di business plan in linea con le esigenze del mercato”.

Lo ha detto Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti di Napoli, aprendo il convegno “La responsabilità degli amministratori delle società: un bilancio tra una riforma e l’altra”, in programma presso l’Università telematica Pegaso.

“Poi, con l’introduzione della nuova legge fallimentare è necessario porre particolare attenzione alla gestione delle crisi d’impresa – ha aggiunto Moretta – adottando tutti i nuovi strumenti di alert disponibili”.

Maria Rosaria Cultrera, presidente della prima Sezione Civile della Corte d’Appello di Napoli, ha affermato che il tema delle responsabilità è piuttosto scottante, bisogna fare i conti con l’ingresso nel mondo imprenditoriale delle società pubbliche. Il governo ha disciplinato il regolamento con linee guida molto chiare”.

“Sempre più spesso i professionisti ricoprono ruoli come amministratori delle società – ha sottolineato Enrico Quaranta, magistrato del Tribunale delle Imprese di Napoli – e hanno bisogno di essere al passo con i tempi. Credo che il loro sia un ruolo molto importante che ha bisogno di un confronto continuo con gli altri settori anche alla luce della nuova norma”.

Per Francesco Fimmanò, Ordinario di Diritto Commerciale presso l’Università degli studi del Molise, “siamo in un momento storico, di passaggio tra una riforma vecchia 15 anni ed una incombente. Cambia l’approccio sotto molti punti di vista e tutti dovranno adeguarsi per stare al passo con i tempi”.

“L’Università entra nel quadro di riforma dell’Industria 4.0 – ha evidenziato Danilo Iervolino, presidente di Pegaso -. Tutto il mondo industriale sta cambiando e dunque cambiano anche le figure manageriali. I lavoratori devono convertire le proprie competenze e l’impianto normativo va totalmente riscritto: bisogna puntare sulla formazione e dare maggiore responsabilità ai professionisti”.

All’incontro hanno partecipato anche Eduardo Savarese, magistrato del tribunale di Nola; Livia De Gennaro, Gip presso il tribunale di Napoli; Dario Raffone, presidente del tribunale delle Imprese di Napoli; Giuseppe Fauceglia, ordinario di diritto commerciale dell’Università degli Studi di Salerno; Roberto Dante Cogliandro, direttore della Gazzetta Forense; Maurizio Bianco, presidente dell’ordine degli avvocati di Napoli.

Nel corso del forum è stato presentato il volume di Giuseppe Fauceglia”Codice commentato dell’Impresa e delle Società”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here