Da domani sciopero di 48 ore dei benzinai

I gestori protestano contro i nuovi adempimenti fiscali

0
105

NAPOLI – Inizierà domani mattina lo sciopero di 48 ore dei benzinai indetto da Figisc Anisa Confcommercio, Faib Confesercenti e Fegica Cisl con la chiusura degli impianti stradali e autostradali.

I gestori protestano contro i nuovi adempimenti ritenuti “inutili e onerosi”, tra cui la fatturazione elettronica, i registratori di cassa telematici l’introduzione di Documenti di trasporto (Das).

Lo sciopero terminerà alle ore 6.00 di venerdì 8 novembre.

“Il nostro obiettivo principale è di salvaguardare i posti di lavoro – ha sottolineato Gaetano La Rocca, presidente Figisc-Confcommercio Campania – perché il mercato è cambiato e c’è il rischio di nuove chiusure in vista. Chiediamo al governo Conte l’apertura di tavoli tecnici per affrontare le problematiche più volte evidenziate”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here